Contributo a sostegno della paternità

Dal primo marzo 2011, la Cadiprof rimborsa agli iscritti le spese sostenute per la gravidanza della coniuge o convivente non iscritta, nell’ammontare massimo di euro 1.000,00 per evento. Il rimborso può essere richiesto dagli iscritti in copertura con il Piano Sanitario di cui all’art.10 del Regolamento della Cadiprof per le seguenti prestazioni mediche, eseguite durante il periodo di copertura:

VISITE SPECIALISTICHE, ECOGRAFIE, ANALISI CLINICO – CHIMICHE, AMNIOCENTESI (villocentesi)
La richiesta di rimborso (da redigersi sull’apposito modulo scaricabile dal sito www.cadiprof.it sez. Pacchetto Famiglia contrassegnando il punto E – paternità), deve essere presentata in unica soluzione per l’intera somma erogabile con allegatala seguente documentazione:

 

  • autocertificazione dello stato di famiglia o certificazione anagrafica di famiglia dell’iscritto dalla quale risulti la composizione del nucleo familiare ed i rapporti di parentela.
  • certificazione medica dello stato di gravidanza della coniuge/convivente dalla quale evincere la durata presunta della gravidanza.
  • copia degli scontrini fiscali parlanti, ticket e/o fatture che evidenzino la prestazione ricevuta, intestati all’iscritto titolare della garanzia.
  • copia fotostatica dell’ultima busta paga.

Scarica Guida Completa


Scarica la nostra guida
- Piano Sanitario
- Pacchetto Famiglia
- Odontoiatria
- Convenzioni

 DOWNLOAD

Leggi Guida Completa

Info Utili